Archivio degli articoli con tag: Axe Ballet

11265279_926123344120176_1408230062440852899_n
Un altro impegno di MBVision e Animation Lights Project in collaborazione con la scuola Axe Ballet di Pistoia e con Hun in the Sun. Con la regia e le scenografie luminose di Max Pinucci e Elena Degl’Innocenti, le coreografie di Antonella Tronci e la voce di Filippo Marino Arrigoni, Axe Ballet ha portato sul palco del Teatro Verdi di Montecatini Terme “Aerosta”, uno spettacolo per danza e videoproiezioni dedicato alla avventura e alla tragedia del dirigibile Italia che, condotto da Umberto Nobile, precipitò al Polo Nord nel 1928.

Another performance by MBVision and Animation Lights Project in collaboration with the Axe Ballet dance school of Pistoia. Thanks to the direction and light design by Max Pinucci and Elena Degl’Innocenti and the choreography by Antonella Tronci, Axe Ballet brought on stage at Teatro Verdi in Montecatini Terme “Aerosta”, performance for dance and video projections dedicated to adventure and the tragedy of the airship Italia, which, led by Umberto Nobile, crashed at the North Pole in 1928.

aerostagallery

Annunci

IMG_8699Il 6 gennaio si è conclusa la nona edizione di Fiabesque, La Città delle Fiabe. Due date all’insegna dell’umidità invernale (23 e 26 dicembre) sono state cancellate dalla folla esuberante che ha partecipato alle altre due date di spettacolo, il 30 dicembre e il 6 gennaio. Ancora una volta, tutto esaurito per gli spettacoli, i laboratori, le mostre e le presentazioni che si sono avvicendati nelle piazze, nelle strade, nei fondi e nei locali di Peccioli. Grande partecipazione anche per la serata del Cartoons Night 2013. Agli spettacoli teatrali curati da Cesare e Annalisa Galli e al Fiabesquedanza coordinato da Antonella Tronci di Axe Ballet, quest’anno si è affiancata la novità del concorso di idee organizzato da MBVision e che ha visto moltissimi progetti proposti per questo importante evento. Nel team 2012-2013  Max Pinucci, direzione artistica e produzione, Beatrice Dicci per gli allestimenti, Cristina Fresia, light designer, Animation Lights Project per le installazioni, Valentina Pala per Magia di un Libro, Angelo Minisci per le mostre, Sara Profeti, coordinamento della comunicazione, Marco Ferracci per la parte tecnica, Elena Degl’Innocenti, Francesca Cangioli e Gianni Napolitano per le videoinstallazioni. Fiabesque è prodotta da Comune di Peccioli, Fondazione Peccioli per l’Arte, Belvedere Spa e MBVision. Informazioni sull’evento sul sito www.fiabesque.org, fan page su http://www.facebook.com/Fiabesque

On January 6, came to an end the ninth Fiabesque. The dates: 23, 26, December 30, January 5 and 6. Once again, sold out for the performances, workshops, exhibitions and presentations and the Cartoons Night that took place in the squares and in the streets of PeccioliFiabesque is produced by Municipality of Peccioli, Peccioli Foundation for the Arts, Belvedere Spa, MBVision and Animation Lights Project. Information about the event on site www.fiabesque.org, fan page on http://www.facebook.com/Fiabesque
buttare

IMG_8875“Buonasera. Vi presento Giacomo”. Marino Filippo Arrigoni inizia così la narrazione, accompagnato dal piano di Alessandro Lanini e dal sax di Andrea Lucchesi, che mixano arie pucciniane, autori classici, spunti jazz. 950 persone riempiono l’auditorium de “Il Ciocco“, Barga, Lucca il pomeriggio del 1 gennaio. Per fondale un filmato di 24 metri per 6, che Elena Degl’Innocenti e Marco Ferracci comandano dalla regia, mutando scenografie e ambientazioni. Le luci di Cristina Fresia sostengono l’entrata in scena del soprano Lucia Coli, del tenore Tiziano Barontini e delle danzatrici Irene Paci, Lavinia Merola e Francesca Petri, dirette da Antonella Tronci di Axe Ballet. Manrico Ferrucci è produttore esecutivo, Max Pinucci, autore e regista. Con le note del “Nessun dorma” si conclude lo spettacolo, lungo oltre un’ora. Una racconto fatto di momenti, suoni, immagini, dedicato al Puccini. Un mélange di musica, teatro, danza, video, per raccontare un personaggio dalle molte sfaccettature. Gli artisti vengono richiamati tre volte, concedendo un bis che si conclude con una standing ovation. Una produzione di Animation Lights Project. In collaborazione con Accademia Musicale Toscana, Axe Ballet, MBVision, Progetto Idra. Una gallery dell’evento QUI. Alcune recensioni: Luccanews, BargaNews, Luccaindiretta,

“Good evening. Let me introduce you Giacomo” is a story made of moments, sounds, images, dedicated to the composer Giacomo Puccini. A mix of music, theater, dance, video, to tell a multi-faceted character. 950 people flocked the auditorium of “Il Ciocco”, Barga, Lucca, January 1st, with a final standing ovation.
Cast: Filippo Marino Arrigoni (narrator), Alessandro Lanini (piano), Andrea Lucchesi (sax), Lucia Coli (soprano), Tiziano Barontini (tenor), Antonella Tronci (choreographer), Irene Paci, Lavinia Merola and Francesca Petri (dancers) Cristina Fresia (lighting design), Elena Degl’Innocenti and Marco Ferracci (video scenographies), Manrico Ferrucci (executive producer), Max Pinucci (author and director). A production of Animation Lights Project. In collaboration with Accademia Musicale Toscana, Axe Ballet, MBVision, Progetto Idra. A gallery of the event here. Some reviews: Luccanews, BargaNews, Luccaindiretta,

buttare

Venerdì 6 settembre presso l’Hotel Renaissance Tuscany a Il Ciocco, Lucca, il team di Animation Light Projects ha presentato uno nuovo spettacolo: [Light]ness of a Journey,un viaggio in musica, luci e suoni attraverso il mondo. Tra gli ospiti della serata il  top management di Marriot International, di Shaner Group (tra cui Lance T. Shaner, presidente), la famiglia Marcucci ed esponenti dell’impresa e della politica. Lo spettacolo è stato costruito attraverso musiche dal vivo (Alessandro Lanini e Nada Capponi al piano, voce di Valentina Bagni), il videomapping (di Elena Degl’Innocenti e Max Pinucci), le coreografie (Axe Ballet di Antonella Tronci, con Francesca Carobbi e Camilla Melani, coordinate da Valentina Innocenti), il fuoco degli Jaroda, le luci di Cristina Fresia, l’audio di Massimo Battaglini, l’assistenza di Francesca “Rin” Cangioli, Marco Ferracci, Gianni Napolitano. Produttore esecutivo Manrico Ferrucci, prodotto da MBVision, regia di Max Pinucci e co-regia di Elena Degl‘Innocenti.
Gallery fotografica.

Friday, September 6th at the Renaissance Tuscany Hotel, Il Ciocco, Lucca, the team of Animation Light Projects has presented a new show. [Light] ness of a Journey is a journey in lights and songs across the world. The show has been a mix of music, videomapping,  dance, lights. Produced by MBVision, directed by Max Pinucci and co-directed by Elena Degl’Innocenti.

Ancora un momento di collaborazione per Max Pinucci e  Animation Lights Project. Sabato 3 e domenica 4 marzo, al Teatro Moderno di Agliana (PT) sono state presentate coreografie e videoscenografie nate dal sodalizio con Antonella Tronci di Axe Ballet. Tango d’Inverno, presentato nel giugno scorso al teatro Manzoni di Pistoia, Aerosta, portato al Museo Piaggio di Pontedera e la Montagna Incantata, in anteprima il 6 gennaio scorso a Fiabesque e un esperimento di coreografie ed immagini dedicato all’artista e fumettista Andrea Pazienza, narrato dall’attore Marino Filippo Arrigoni. Il team ha lavorato al meglio, in un teatro tutto esaurito per le due giornate.

Another collaboration for Max Pinucci and his Animation Lights Project. On 3rd and 4th march, at the Teatro Moderno in Agliana (PT) have been presented new choreographies, with Antonella Tronci and Axe Ballet: Tango d’Inverno, Aerosta, the Magic Mountain and an experiment of choreography and images dedicated to the artist and cartoonist Andrea Pazienza, narrated by Filippo Marino Arrigoni.

Per il secondo anno, Fiabesque, la Città delle Fiabe, ospita a Peccioli un percorso di installazioni luminose fatte di luce, proiezioni, videoproiezioni e scenografie, sotto la direzione artistica di Max Pinucci. Le installazioni sono Ghillie Dhu (a cura di Animation Lights Project), La Belle au bois dormant (a cura di Valentina Pala), Il Gigante della Montagna Incantata ( a cura di Animation Lights Project, Max Pinucci, Cristina Fresia), Budō :: 武道 (a cura di Animation Lights Project, Max Pinucci, Elena Degl’Innocenti). A queste, si aggiungono le videoproiezioni sulla facciata del loggiato di Piazza del Popolo (a cura di Animation Lights Project, Rin Hisegawa, Elena Degl’innocenti e Max Pinucci) e il percorso di gobos (proiezioni di luce) realizzati da Beatrice Dicci, Valentina Pala, Melania Seghi, Elena Degl’innocenti e Max Pinucci. Una gallery di immagini è visibile QUI.

For the second year, Fiabesque, City of Fairy Tales, hosted in Peccioli a path of light installations made ​​of light, projection, videoprojection and scenery under the direction of Max Pinucci: Ghillie Dhu (Animation Lights Project), La Belle au bois dormant (Valentina Pala), The Giant’s Enchanted Mountain (Animation Lights Project, Max Pinucci, Cristina Fresia), Budo: 武 道 (Animation Lights Project, Max Pinucci, Elena Degl’Innocenti), the façade of the Loggia in Piazza del Popolo (Animation Lights Project, Rin Hisegawa) and the path of gobos made ​​by Beatrice Dicci, Valentina Pala, Melanie Seghi, Elena Degl’Innocenti and Max Pinucci. A gallery of images can be seen here.

Nuova edizione e nuovo successo per Fiabesque, La Città delle Fiabe. L’edizione 2010-2011 è stata baciata da una meteo per fortuna clemente. Le date (18 e 26 dicembre, 6 e 8 gennaio) sono state visitate da migliaia di bambini e famiglie che hanno letteralmente preso d’assalto il borgo di Peccioli. Spettacoli, laboratori, mostre e presentazioni hanno spesso registrato il tutto esaurito, nonostante i numerosi “teatri” ricavati nelle strade, nelle piazze, nei locali e nei fondi, e le numerose repliche. Grande successo per gli spettacoli di teatro, organizzati da Cesare e Annalisa Galli, per quelli di danza, curati da Antonella Tronci di Axe Ballet, per le luci di Cristina Fresia con STS, per le installazioni di Animation Lights Project, per gli incontri de la Magia di un Libro supervisionata da Antonio Cambi, per le mostre curate da Angelo Minisci, per il Cartoons Night e i suoi tanti ospiti, per i workshop. MBVision ha, come ogni anno, curato la produzione e la comunicazione dell’evento: Max Pinucci, direzione artistica e produzione, Beatrice Dicci allestimenti e amministrazione, Sara Profeti coordinamento della comunicazione, Valentina Pala e Melania Seghi grafica, web e laboratori, Elena Degl’Innocenti coordinamento del FiabesqueDanza e delle videoinstallazioni. Fiabesque è prodotta da Comune di Peccioli, Fondazione Peccioli per l’Arte, Belvedere Spa e MBVision.
Informazioni sull’evento sul sito www.fiabesque.org, fan page su http://www.facebook.com/pages/Animation-Lights-Project/154497121282806#!/Fiabesque

New year, new success for Fiabesque, The City of Fairy Tales. The 2010-2011 edition has been kissed by a weather thankfully forgiving. The dates (18 and December 26, 6:08 January) have been visited by thousands of children and families who have literally stormed the village of Peccioli. Shows, workshops, exhibitions and presentations often sold out, despite the many “theaters” made in the streets, squares, and local funds, and several replicas. MBVision has, like every year, supervised the production and communication of the event.
Information about the event on site www.fiabesque.org, fan page on http://www.facebook.com/pages/Animation-Lights-Project/154497121282806#!/Fiabesque

La chiusura dell’esposizione ospitata presso il Centrum Sete Sois di Pontedera, segna l’ultima giornata dell’edizione 2011 del Creactivity, Ricerca e Innovazione nel Design (17 e 18 novembre). Coordinata da Massimiliano Pinucci, in questa sesta edizione dell’evento, nonostante la congiuntura economica poco favorevole ai momenti culturali ((il budget ridotto ha richiesto molta attenzione ma senza tagli al programma)), il successo è stato ampiamente raggiunto. Una delle migliori edizioni. Nuovi partner, come il consorzio Pont-Tech, hanno contribuito alla riuscita dell’evento dedicato al design, alla ricerca e all’innovazione, storicamente ospitato dal Museo Piaggio di Pontedera. La partecipazione, nonostante lo sciopero nazionale nella prima giornata, è stato massiccio: 258 studenti iscritti al WorkOut (e altrettanti presenti per conferenze e presentazioni), docenti, ospiti e rappresentanti istituzionali provenienti da università e scuole italiane e straniere: ABADIR (Catania), Accademia di Belle Arti (Firenze) Accademia Galli (Como), Chongquing University (Cina), ISIA Firenze, ISIA Roma, Istituto Modartech (Pontedera), IUAV (Venezia), LABA (Firenze), Palazzo Spinelli (Firenze), Politecnico di Milano, Scuola Internazionale di Comics (Firenze), Università di Firenze (Disegno Industriale, Calenzano), Università di Nova Gorica (Slovenia), Università di Pisa (Ing. Aerospaziale, Ing. Sistemi, Economia). Presenti rappresentanze di studenti delle scuole superiori toscane: da Arezzo, Cascina, Cecina, Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia, Pontedera, Sansepolcro, Volterra. Molte le presenze istituzionali: CNAM (Cons. Naz. AFAM Ministero Università e Ricerca), Comune di Pontedera, ELIA (European League of the Institutes of Arts, Amsterdam), Provincia di Pisa, Regione Toscana, ADI deleg. Toscana, Artex, Società Italiana Marketing. Keynote a cura di Franco Raggi (architetto, designer ed esperto), Luigi Bandini Buti (ergonomo), Gregor Veble (vincitore del NASA Green Prize, progettista e docente), Benito Luigi Giovannetti (imprenditore). Quattro conferenze e incontri, tra presentazioni di progetti (IDINTOS e Scenari di Innovazione Mobile e Nautica) alla creatività quale motore di sviluppo territoriale, all’internazionalizzazione nella formazione a cura di ELIA. E il divertente momento di confronto del Pecha Kucha Night della notte del 17.11, che ha visto una coreografia introduttiva di Axe Ballet e Animation Lights Project. Sei le scuole premiate nel workshop coordinato da Angelo Minisci e presieduto da Marco Lambri, direttore del Centro Stile di Piaggio & C. Il tutto trasmesso in diretta sul portale Intoscana.it, organo della Fondazione Sistema Toscana.
Per informazioni, contatti, curiosità: il sito, progettocreactivity.com e la pagina Facebook dell’evento.

Creactivity, Research and Innovation in Design (17 and 18 November). Directed by Max Pinucci, in this sixth edition of the event, the success has been largely achieved. One of the best editions of this event, traditionally hosted by the Piaggio Museum in Pontedera. Participation was solid 250 students enrolled in the workout (and 200 more for conferences and presentations), teachers, guests and institutional representatives from Italian and foreign schools and universities, representations of high school students and many institutional presence. Keynote by Franco Raggi (architect, designer and expert), Luigi Bandini Buti (ergonomist), Gregor Veble (NASA Green Prize winner, designer and teacher), Benito Luigi Giovannetti (entrepreneur). Conferences, meetings, exhibitions and a Pecha Kucha Night.

Gli studenti del corso di Progetti Digitali dell’ISIA Firenze (tenuto da Max Pinucci) in collaborazione con Axe Ballet , Animation Lights Project e Fiabesque, hanno progettato e realizzato una serie di installazioni luminose. Un mix bilanciato tra immagini digitali, luci di scena, sagome e ingegnose soluzioni artigianali sono state allestite nell’agriturismo La Piazzetta di Pancole (SI). Ed è proprio a Pan che è stato dedicato l’evento, tenutosi la notte del 16 luglio scorso. Le danzatrici di Axe Ballet hanno popolato le installazioni di Mattia Bianchi, Francesca Cangioli, Lina De Mander, Rachele Forti, Andrea Lascialfari, Giulia Marini, Ilaria Zomer. Assistiti da Cristina Fresia (luci), Antonella Tronci (coreografie), Elena Degl’Innocenti (coordinamento), Olga Niescier (promozione). Vedi la gallery.

The students of the course of Digital Projects of ISIA Firenze (teacher Max Pinucci), in collaboration with Axe Ballet, Animation Lights Project and Fiabesque, have presented a series of video and light installations dedicated to the myth of Pan. The event took place in the agriturismo La Piazzetta, Pancole (SI). Installations by Mattia Bianchi, Francesca Cangioli, Lina De Mander, Rachele Forti, Andrea Lascialfari, Giulia Marini, Ilaria Zomer. Assisted by Cristina Fresia (lights), Antonella Tronci (choreographies), Elena Degl’Innocenti (coordination), Olga Niescier (promotion). Gallery here.

Colle di Pan su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=IXftCpx7v70


Animation Lights Project ha presentato, nel corso dello spettacolo Quattro/Quartet (teatro Manzoni di Pistoia, 14 giugno) il nuovo lavoro Tango d’Inverno. Realizzato in collaborazione e coproduzione con Axe Ballet, è basato su un racconto di Max Pinucci. L’impianto scenografico prevede l’uso di videoproiezioni con soluzioni tecniche peculiari che, integrate con le coreografie di Antonella Tronci, hanno dato vita ad un momento di danza e teatro interessante e molto apprezzato. Con la partecipazione di Marino Filippo Arrigoni, e la regia di Max Pinucci e Elena Degl’Innocenti. La gallery della serata e i poster.

Animation Lights Project has presented in the Manzoni theatre of Pistoia, a new work: Tango d’Inverno. Based on a novel of Max Pinucci, the show is characterized by state-of-the-art technical solutions for the set design, like a double-sided video projection interacting with the choreographies of Antonella Tronci of Axe Ballet. With Marino Filippo Arrigoni, directed by Max Pinucci and Elena Degl’Innocenti. The gallery of the event and the posters.


Animation Light Project, oltre a Lùminafiaba, all’interno dell’evento Fiabesque  ha curato le scenografie luminose per lo spettacolo di danza Mkinda del 6 gennaio, ispirato all’omonima fiaba. In collaborazione con la scuola di danza AXE Ballet diretta da Antonella Tronci, il progetto coreografico e le scenografie digitali concorrono nella realizzazione di una magica atmosfera, di richiamo ad una lontana Africa. Dopo la performance di Mkinda a Fiabesque, una data (13 febbraio) al Teatro Moderno di Agliana (PT). E, per concludere il ciclo di rappresentazioni, la replica presso l’Ospedale Pediatrico Meyer in occasione dell’evento “Il Meyer per amico” (19 febbraio)

Animation Lights Project, inside Fiabesque, designed the light and video scenography for a dance and theatrical performance, Mkinda, inspired by a fairy tale and dedicated to African animals. Performed by Axe Ballet (choreographies by Antonella Tronci) Mkinda has presented also in the Teatro Moderno of Agliana, Pistoia (13th February), and in the pediatric hospital Meyer of Florence (19th February).

Sette anni. Un traguardo importante. Dalla prima edizione del 2004, anno in cui Fiabesque ha mosso i suoi primi passi, tante cose sono cambiate sotto il cielo invernale di Peccioli. Molte, moltissime persone hanno dato il loro prezioso contributo a questo evento, permettendogli di crescere in spessore e in notorietà. Colgo l’occasione di ringraziarle tutte. E, in particolare, lo splendido team che ci accompagnerà nella produzione di questo Fiabesque 2010- 2011 (le date: 19, 26 dicembre, 2 e 6 gennaio). Per garantire lo svolgimento, nonostante l’eventuale maltempo, i moltissimi spettacoli di teatro, musica e narrazione sono stati organizzati in spazi chiusi.  Come ogni anno ci saranno anche tante mostre dedicate al mondo dei cartoni animati e delle fiabe. Grandi le novità di quest’anno. A fianco degli spettacoli e dei laboratori teatrali coordinati da Cesare Galli (in particolare quello dedicato agli anziani), compare il Dance Contest, sviluppato in collaborazione con Antonella Tronci di Axe Ballet, dedicato alle scuole di danza e ai loro allievi. Con l’aiuto e la preziosa competenza di Bettina Pelz, curatrice di festival internazionali, LuminaFiaba, percorso di installazioni artistiche luminose, accenderà di bagliori permanenti il borgo di Peccioli. Fiaba&Solidarietà, concorso letterario dedicato a Palmira Berlani Strasky, porterà a Fiabesque, grazie alla Fondazione Arpa, autori ed editori. Piacevoli novità che si affiancheranno agli spettacoli, ai workshop (dedicati alle Città Invisibili di Calvino), alla musica, ai cartoni animati che da sette anni, a Peccioli, riscaldano l’aria invernale, trasformando il borgo (magia viva, rutilante) nella Città.
Cartoons Night, la magica notte dei cartoni animati, è in programma per il 5 gennaio a partire dalle ore 21 presso il Centro Polivalente, vedrà protagonisti esperti ed appassionati di cartoni da Italia, Polonia, Germania, USA.
Fiabesque VII: dedicata ai bambini di ogni età.

Seventh year of Fiabesque, the City of Fairytales, Peccioli, Tuscany. 19th, 26th december, 2nd and 6th january: shows, theatre, music, dance, storytelling. And a path of light installations in the town, Luminafiaba. A dance contest organized with Axe Ballet and a fairy tale award, in collaboration with Fondazione Arpa. Workshops and exhibitions.
And on 5th january Cartoons Night, the night of cartoons, with directors, cartoonists and guests from Italy, Poland, Germany, USA.

Mercoledì 23 giugno, al teatro Manzoni di Pistoia, all’interno delle celebrazioni per i venti anni di carriera della scuola Axe Ballet di Antonella Tronci, si è tenuta la prima assoluta di Mkinda. Il balletto, tratto dall’omonima fiaba di Max Pinucci, è stata interpretata dai danzatori della scuola pistoiese. Il leopardo Mkinda è stato interpretato dal bravissimo Luigi Sardone, mentre Angela Giraldi era la giraffa Zjima. Coreografie, musiche e luci di Antonella Tronci e Valentina Innocenti, videoscenografie di Elena Degl’Innocenti e Max Pinucci. Voce narrante di Marino Filippo Arrigoni. Una produzione Axe Ballet e Fiabesque. Lo spettacolo verrà portato nella VIIª edizione di del festival delle Fiabe di Peccioli.

Wednesday 25th june, at the Manzoni theatre of Pistoia, during the celebration of the twenty years of careers of Antonella Tronci‘s Axe Ballet, have been presented, for the first time, Mkinda. The ballet, a reduction of Max Pinucci’s fairytale “Mkinda”, has been interpreted from the students of the school. Mkinda, a young leopard, has been interpreted by Luigi Sardone, and Angela Giraldi was the giraffe Zjima. Choreography, music and lights by Antonella Tronci and Valentina Innocenti, videoscenographies of Elena Degl’Innocenti and Max Pinucci. Voice of Marino Filippo Arrigoni. A production Axe Ballet and Fiabesque. The ballet will be represented during the VIIth edition of Fiabesque, in Peccioli (Pisa).

13 marzo 2010

Sabato 13 marzo scorso, al Teatro Moderno di Agliana (PT), è stata presentata la terza uscita dello spettacolo “Il Grande Scoglio“. La coproduzione Fiabesque/AXE Ballet è stata inserita in una serata lunga e ricca, nel rinnovato teatro della cittadina toscana, che ha registrato il tutto esaurito.
Voce narrante di Marino Filippo Arrigoni, regia di Antonella Tronci, Cristiano Bechelli è il gabbiano, Francesca Petri la gattina; proiezioni di Elena Degl’Innocenti e mixing audio di Marco Voglini. Oltre allo spettacolo tratto dalla fiaba di Max Pinucci, in programma una serie di interpretazioni degli allievi dell’AXE Ballet, tra cui una bella coreografia dedicata alla Carmen di Bizet. Prossimi appuntamenti saranno definiti a breve.

Saturday 13th march, in the Teatro Moderno of Agliana (Pistoia) the “The Big Cliff” was presented for the third time, with the voice of Marino Filippo Arrigoni, the direction of Antonella Tronci, AXE Ballet, projections by Elena Degl’Innocenti, audio mixing by Marco Voglini. From a tale of Max Pinucci.

Da AXE Ballet ancora una proposta: Antonella Tronci, coreografa e direttrice della scuola pistoiese, ha proposto il progetto di un balletto dedicato a Mkinda. La fiaba di Max Pinucci, ambientata in Tanzania, ha per protagonista un leopardo ribelle, Mkinda, e una tenera e sognante giraffa, Zijma, assieme ad animali quali permalosi serpenti, aquile impiccione, timidi fenicotteri e crudeli umani. Attraverso l’uso di videoproiezioni, la fiaba si arricchirà di costumi e scenografie luminose, nate dal progetto Animation Lights e sperimentato a Peccioli con lo spettacolo “Il Grande Scoglio”. Una produzione Fiabesque+AXE Ballet, vedrà le scene il 22 giugno al teatro Manzoni di Pistoia. Qui alcune immagini delle prove su Facebook.

Antonella Tronci, director of AXE Ballet of Pistoia, choosed the fairy tale of Max Pinucci, Mkinda, as the subject for a new show. Working with the video technologies  of the Animation Lights project, the Fiabesque/AXE Ballet production will be presented the 22th june, Manzoni Theatre, Pistoia.

24 marzo 2010

Sabato 20 febbraio 2010 presso l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, partner storico di Fiabesque, si è svolta la giornata Il Meyer per Amico con la partecipazione di ospiti d’eccezione.
Fiabesque è stato presente all’evento con lo spettacolo “Il Grande Scoglio”, una coproduzione Fiabesque-AXE Ballet, sotto la direzione di Antonella Tronci con Max Pinucci, presentato in anteprima a Peccioli durante l’edizione ‘09 del festival.
La performance di danza, luci e musica ha avuto luogo nello scenario suggestivo della Hall Serra.
Durante la giornata, la Compagnia Entropica, un gruppo di giovani attori, ha fatto da guida itinerante ai luoghi di spettacolo e intrattenimento dell’ospedale, presentando “I Vestiti dell’Imperatore”, prodotto da Fiabesque con la direzione artistica di Cesare Galli.

Saturday 20th february, during the event “Meyer per amico” at the Meyer Children Hospital of Florence, Fiabesque presented, with AXE Ballet, the show “il Grande Scoglio” and the play “I vestiti dell’imperatore”, by Entropica.

La sesta edizione di Fiabesque si è conclusa mercoledì 6 gennaio con un grande successo di pubblico nonostante le pioggia che comunque è scesa su Peccioli anche per il pomeriggio della Befana. L’organizzazione ha dovuto restare con il fiato sospeso fino all’ultimo per valutare se far svolgere gli eventi all’aperto come originariamente previsto, oppure al chiuso. Fiabesque non è solo un’iniziativa limitata alle giornate dell’evento, ma è diventata piano piano un mondo immaginario all’interno del quale inventare storie e reinventare la proprio storia. Un universo non solo destinato ai bambini, ma anche a tutti quei grandi che sanno tornare con semplicità ogni tanto bambini. Un evento culturale che si fa anche iniziativa pedagogica per consentire ad ognuno di riappropriarsi di un linguaggio, quello dell’immaginazione, troppo spesso lasciato in secondo piano o dato per scontato. Un bilancio e alcune prospettive nelle parole di Max Pinucci, Direttore Artistico dell’evento. Un bilancio di questa sesta edizione.

Fiabesque 6th edition have concluded with the last show day, the 6th january 2010. A great success of audience, in spite of the bad weather, a charming and original cultural event dedicated to children and to all dreamers of all ages, in the small town of Peccioli, Tuscany, during winter holidays.

Leggi il seguito di questo post »