Archivio degli articoli con tag: Fiabesque

DSCN1261
Due nuovi eventi di MBVision per Animation Lights Project: nella notte sabato 19 luglio, presso la Tenuta di Mensanello (Siena), Max Pinucci ha condotto NightF[light]3, serata multimediale dedicata agli autori di cartoni animati e fumetti a tema aviatorio come Micheluzzi, Pratt, Nenow, Miyazaki, Hergé e molti altri, basata sul format Fiabesque Cartoons Night. La serata, tenutasi nella giornata del Barnstormers Day (raduno di aerei storici e biplani), ha avuto come ospiti lo storico e giornalista aeronautico Gregory Alegi, co-presentatore, il pianista Alessandro Lanini e la cantante Sonia Saccu. In regia, Marco Ferracci e Chiara Pilia di MBVision. La gallery dell’evento.

Two new events of MBVision for Animation Lights Project: In the night of Saturday, July 19, at the Tenuta di Mensanello (Siena), Max Pinucci led NightF [light]3, a multimedia show dedicated to cartoons and comics authors devoted to aviation as Micheluzzi, Pratt, Nenow, Miyazaki, Hergé and many more, based on the format Fiabesque Cartoons Night. The event, hosted by the Barnstormers Day (meeting of historic aircraft and biplanes), had as guests the historian and aviation journalist Gregory Alegi, co-presenter, the pianist Alessandro Lanini and the singer Sonia Saccu. Technicians, Marco Ferracci and Chiara Pilia of MBVision. The gallery of the event.
aaa2

Annunci

Per il secondo anno, Fiabesque, la Città delle Fiabe, ospita a Peccioli un percorso di installazioni luminose fatte di luce, proiezioni, videoproiezioni e scenografie, sotto la direzione artistica di Max Pinucci. Le installazioni sono Ghillie Dhu (a cura di Animation Lights Project), La Belle au bois dormant (a cura di Valentina Pala), Il Gigante della Montagna Incantata ( a cura di Animation Lights Project, Max Pinucci, Cristina Fresia), Budō :: 武道 (a cura di Animation Lights Project, Max Pinucci, Elena Degl’Innocenti). A queste, si aggiungono le videoproiezioni sulla facciata del loggiato di Piazza del Popolo (a cura di Animation Lights Project, Rin Hisegawa, Elena Degl’innocenti e Max Pinucci) e il percorso di gobos (proiezioni di luce) realizzati da Beatrice Dicci, Valentina Pala, Melania Seghi, Elena Degl’innocenti e Max Pinucci. Una gallery di immagini è visibile QUI.

For the second year, Fiabesque, City of Fairy Tales, hosted in Peccioli a path of light installations made ​​of light, projection, videoprojection and scenery under the direction of Max Pinucci: Ghillie Dhu (Animation Lights Project), La Belle au bois dormant (Valentina Pala), The Giant’s Enchanted Mountain (Animation Lights Project, Max Pinucci, Cristina Fresia), Budo: 武 道 (Animation Lights Project, Max Pinucci, Elena Degl’Innocenti), the façade of the Loggia in Piazza del Popolo (Animation Lights Project, Rin Hisegawa) and the path of gobos made ​​by Beatrice Dicci, Valentina Pala, Melanie Seghi, Elena Degl’Innocenti and Max Pinucci. A gallery of images can be seen here.

Nuova edizione e nuovo successo per Fiabesque, La Città delle Fiabe. L’edizione 2010-2011 è stata baciata da una meteo per fortuna clemente. Le date (18 e 26 dicembre, 6 e 8 gennaio) sono state visitate da migliaia di bambini e famiglie che hanno letteralmente preso d’assalto il borgo di Peccioli. Spettacoli, laboratori, mostre e presentazioni hanno spesso registrato il tutto esaurito, nonostante i numerosi “teatri” ricavati nelle strade, nelle piazze, nei locali e nei fondi, e le numerose repliche. Grande successo per gli spettacoli di teatro, organizzati da Cesare e Annalisa Galli, per quelli di danza, curati da Antonella Tronci di Axe Ballet, per le luci di Cristina Fresia con STS, per le installazioni di Animation Lights Project, per gli incontri de la Magia di un Libro supervisionata da Antonio Cambi, per le mostre curate da Angelo Minisci, per il Cartoons Night e i suoi tanti ospiti, per i workshop. MBVision ha, come ogni anno, curato la produzione e la comunicazione dell’evento: Max Pinucci, direzione artistica e produzione, Beatrice Dicci allestimenti e amministrazione, Sara Profeti coordinamento della comunicazione, Valentina Pala e Melania Seghi grafica, web e laboratori, Elena Degl’Innocenti coordinamento del FiabesqueDanza e delle videoinstallazioni. Fiabesque è prodotta da Comune di Peccioli, Fondazione Peccioli per l’Arte, Belvedere Spa e MBVision.
Informazioni sull’evento sul sito www.fiabesque.org, fan page su http://www.facebook.com/pages/Animation-Lights-Project/154497121282806#!/Fiabesque

New year, new success for Fiabesque, The City of Fairy Tales. The 2010-2011 edition has been kissed by a weather thankfully forgiving. The dates (18 and December 26, 6:08 January) have been visited by thousands of children and families who have literally stormed the village of Peccioli. Shows, workshops, exhibitions and presentations often sold out, despite the many “theaters” made in the streets, squares, and local funds, and several replicas. MBVision has, like every year, supervised the production and communication of the event.
Information about the event on site www.fiabesque.org, fan page on http://www.facebook.com/pages/Animation-Lights-Project/154497121282806#!/Fiabesque

Gli studenti del corso di Progetti Digitali dell’ISIA Firenze (tenuto da Max Pinucci) in collaborazione con Axe Ballet , Animation Lights Project e Fiabesque, hanno progettato e realizzato una serie di installazioni luminose. Un mix bilanciato tra immagini digitali, luci di scena, sagome e ingegnose soluzioni artigianali sono state allestite nell’agriturismo La Piazzetta di Pancole (SI). Ed è proprio a Pan che è stato dedicato l’evento, tenutosi la notte del 16 luglio scorso. Le danzatrici di Axe Ballet hanno popolato le installazioni di Mattia Bianchi, Francesca Cangioli, Lina De Mander, Rachele Forti, Andrea Lascialfari, Giulia Marini, Ilaria Zomer. Assistiti da Cristina Fresia (luci), Antonella Tronci (coreografie), Elena Degl’Innocenti (coordinamento), Olga Niescier (promozione). Vedi la gallery.

The students of the course of Digital Projects of ISIA Firenze (teacher Max Pinucci), in collaboration with Axe Ballet, Animation Lights Project and Fiabesque, have presented a series of video and light installations dedicated to the myth of Pan. The event took place in the agriturismo La Piazzetta, Pancole (SI). Installations by Mattia Bianchi, Francesca Cangioli, Lina De Mander, Rachele Forti, Andrea Lascialfari, Giulia Marini, Ilaria Zomer. Assisted by Cristina Fresia (lights), Antonella Tronci (choreographies), Elena Degl’Innocenti (coordination), Olga Niescier (promotion). Gallery here.

Colle di Pan su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=IXftCpx7v70


Nell’edizione 2010/2011 di Fiabesque, Animation Lights Project + 3logic Mk + MBVision hanno dato vita ad un particolare test di interattività sulle immagini architetturali proiettate all’interno del percorso Lùminafiaba, installazioni luminose urbane. Base di partenza, l’installazione realizzata per con Pipistrel Light Aircraft al Crea©tivity’10. Il risultato, visibile nelle immagini, è una enorme proiezione, ospitata dal loggiato della Piazza del Popolo di Peccioli,  con la quale è stato possibile interagire grazie ad un normalissimo remote della Nintendo wii.

Quest’anno, la collaborazione tra Animation Lights Project e Fiabesque si è sviluppata nel percorso Lùminafiaba, l’allestimento di una vero e proprio circuito di installazioni luminose realizzate da artisti, tecnici, studenti e appassionati, che dalla piazza principale, per tutta la durata dell’evento (dal 19 dicembre al 6 gennaio), si articolavano lungo le suggestive strade secondarie del paese.
Il tema fondante delle installazioni di Lùminafiaba è stato “Le Città invisibili”, in riferimento alle  suggestioni oniriche e ai fantastici scenari propri dell’opera calviniana. Grazie al coordinamento di Max Pinucci e al progetto illuminotecnico di Cristina Fresia, esperta di illuminazione per lo spettacolo, le installazioni, progettate e realizzate da Andrea Thembie Hannig, Eraldo Ridi, 3logic, Beatrice Dicci, Elena Degl’Innocenti, Melania Seghi, Valentina Pala, Paola Pecc sono divenute un progetto coordinato di luci, volto a caratterizzare in modo uniforme l’intero percorso urbano, dai particolari più discreti come le zone di passaggio, fino alle realizzazioni in scala ambientale.
Nelle installazioni che hanno popolato Lùminafiaba, il tema della città invisibile si è animato di presenze misteriose, attraverso l’utilizzo integrato di sagome scenografiche, tracce e sguardi luminosi posizionati negli angoli più caratteristici del paese.

The collaboration between Animation Lights Project and Fiabesque introduced, this year, a new event. Lùminafiaba is a light path in the town of Peccioli realized through a series of installations designed by artists, technicians and designers: Andrea Thembie Hannig, Eraldo Ridi, 3logic, Beatrice Dicci, Elena Degl’Innocenti, Melania Seghi, Valentina Pala, Paola Pecc. The dreamful and fantastic, small or giants light sets hided in the narrow, secondary streets of the town have created a new space designed by colours and shadows: the invisible cities. Curator: Max Pinucci, technical solutions by Cristina Fresia.

La settima edizione 2011 di Fiabesque Cartoons Night, una delle migliori in assoluto,  ha assunto un’impronta particolarmente dinamica e di sapore internazionale grazie alla nuova formula: autori, tecniche, scuole, progetti.
Ospite d’onore del Cartoons Night 2011 è Balbina Bruszewska, direttrice creativa dello studio Se-Ma-For, studio polacco (di Lodz) vincitore di due Premi Oscar per l’animazione. Altro autore ospite di Cartoons Night, in diretta dagli Stati Uniti, Kenneth Onulak. Per le scuole, un confronto tra i prodotti di due realtà accademiche: gli studenti della Scuola Internazionale di Comics di Firenze e quelli dell’università Ringling College of Art, USA. Ancora, l’intervento dedicato a Lùminafiaba attraverso l’incontro tra due professionisti della luce: l’artista tedesca Andrea Thembie Hannig e la coordinatrice tecnica di Fiabesque, il light designer Cristina Fresia. Come ogni anno Cartoons Night dedica una sessione all’aspetto tecnico dell’animazione. In questa edizione, Jacopo Napoli, giovane professionista e character designer, attraverso il tema dell’animazione 3D. FCN si conclude con la premiazione del concorso letterario Fiaba&Solidarietà, un progetto a cura di Fondazione Arpa, presentato da Antonio Cambi.

The seventh edition of Fiabesque Cartoons Night has showed a new formula: authors, techniques, schools, projects. Special guests 2011, Balbina Bruszewska from Lodz, Poland, young creative director of the Se-Ma-For studio, winner of two Academy Awards, and Kenneth Onulak, USA. For the schools, a confrontation between the products of the Ringling College of Art, USA, and the Scuola Internazionale di Comics of Florence. For Luminafiaba, two guests: from Germany, the artist Andrea Thembie Hannig, and the technical coordinator of Fiabesque, Cristina Fresia. Jacopo Napoli, character designer, presented a work dedicated to 3D, and Antonio Cambi, Fondazione Arpa, introduced the first edition of Fiaba&Solidarietà, a literary contest.

Sette anni. Un traguardo importante. Dalla prima edizione del 2004, anno in cui Fiabesque ha mosso i suoi primi passi, tante cose sono cambiate sotto il cielo invernale di Peccioli. Molte, moltissime persone hanno dato il loro prezioso contributo a questo evento, permettendogli di crescere in spessore e in notorietà. Colgo l’occasione di ringraziarle tutte. E, in particolare, lo splendido team che ci accompagnerà nella produzione di questo Fiabesque 2010- 2011 (le date: 19, 26 dicembre, 2 e 6 gennaio). Per garantire lo svolgimento, nonostante l’eventuale maltempo, i moltissimi spettacoli di teatro, musica e narrazione sono stati organizzati in spazi chiusi.  Come ogni anno ci saranno anche tante mostre dedicate al mondo dei cartoni animati e delle fiabe. Grandi le novità di quest’anno. A fianco degli spettacoli e dei laboratori teatrali coordinati da Cesare Galli (in particolare quello dedicato agli anziani), compare il Dance Contest, sviluppato in collaborazione con Antonella Tronci di Axe Ballet, dedicato alle scuole di danza e ai loro allievi. Con l’aiuto e la preziosa competenza di Bettina Pelz, curatrice di festival internazionali, LuminaFiaba, percorso di installazioni artistiche luminose, accenderà di bagliori permanenti il borgo di Peccioli. Fiaba&Solidarietà, concorso letterario dedicato a Palmira Berlani Strasky, porterà a Fiabesque, grazie alla Fondazione Arpa, autori ed editori. Piacevoli novità che si affiancheranno agli spettacoli, ai workshop (dedicati alle Città Invisibili di Calvino), alla musica, ai cartoni animati che da sette anni, a Peccioli, riscaldano l’aria invernale, trasformando il borgo (magia viva, rutilante) nella Città.
Cartoons Night, la magica notte dei cartoni animati, è in programma per il 5 gennaio a partire dalle ore 21 presso il Centro Polivalente, vedrà protagonisti esperti ed appassionati di cartoni da Italia, Polonia, Germania, USA.
Fiabesque VII: dedicata ai bambini di ogni età.

Seventh year of Fiabesque, the City of Fairytales, Peccioli, Tuscany. 19th, 26th december, 2nd and 6th january: shows, theatre, music, dance, storytelling. And a path of light installations in the town, Luminafiaba. A dance contest organized with Axe Ballet and a fairy tale award, in collaboration with Fondazione Arpa. Workshops and exhibitions.
And on 5th january Cartoons Night, the night of cartoons, with directors, cartoonists and guests from Italy, Poland, Germany, USA.

Mercoledì 23 giugno, al teatro Manzoni di Pistoia, all’interno delle celebrazioni per i venti anni di carriera della scuola Axe Ballet di Antonella Tronci, si è tenuta la prima assoluta di Mkinda. Il balletto, tratto dall’omonima fiaba di Max Pinucci, è stata interpretata dai danzatori della scuola pistoiese. Il leopardo Mkinda è stato interpretato dal bravissimo Luigi Sardone, mentre Angela Giraldi era la giraffa Zjima. Coreografie, musiche e luci di Antonella Tronci e Valentina Innocenti, videoscenografie di Elena Degl’Innocenti e Max Pinucci. Voce narrante di Marino Filippo Arrigoni. Una produzione Axe Ballet e Fiabesque. Lo spettacolo verrà portato nella VIIª edizione di del festival delle Fiabe di Peccioli.

Wednesday 25th june, at the Manzoni theatre of Pistoia, during the celebration of the twenty years of careers of Antonella Tronci‘s Axe Ballet, have been presented, for the first time, Mkinda. The ballet, a reduction of Max Pinucci’s fairytale “Mkinda”, has been interpreted from the students of the school. Mkinda, a young leopard, has been interpreted by Luigi Sardone, and Angela Giraldi was the giraffe Zjima. Choreography, music and lights by Antonella Tronci and Valentina Innocenti, videoscenographies of Elena Degl’Innocenti and Max Pinucci. Voice of Marino Filippo Arrigoni. A production Axe Ballet and Fiabesque. The ballet will be represented during the VIIth edition of Fiabesque, in Peccioli (Pisa).


7-10 maggio 2010

Nella sede della ESMAE (Escola Superior de Musica e Artes do Espectaculo) di Porto, splendida città del Portogallo, si è tenuto nei giorni 7, 8 e 9 maggio l’ultimo meeting di Artesnet, dal titolo “Peer Power, The future of Higher Arts Education in Europe“. Artesnet è un network di Istituti europei di Arte e Design, in seno all’European Life Long Learning Programme. Max Pinucci, in rappresentanza dell’ISIA Firenze, ha presentato il progetto degli eventi culturali Crea©tivity+IDEA e Fiabesque all’interno dello strand 1, Creative Partnership, diretto da Thera Jonker della Utrecht School of the Arts.
Artesnet è un progetto di ELIA, European League of Institutes of the Arts, ente che raggruppa 350 istituti superiori per l’arte di 45 paesi.

The 7th, 8th and 9th, in the ESMAE institute of Oporto, Portugal, Artesnet, an European thematic network under the European Life Long Learning Programme, organized the last meeting, “Peer Power, The future of Higher Arts Education in Europe“. Max Pinucci, in behalf of ISIA of Florence, presented the project of Crea©tivity+IDEA and Fiabesque in the strand 1, Creative Partnership, leaded by Thera Jonker, Utrecht School of the Arts. Artesnet is a project of ELIA, European League of Institutes of the Arts.

13 marzo 2010

Sabato 13 marzo scorso, al Teatro Moderno di Agliana (PT), è stata presentata la terza uscita dello spettacolo “Il Grande Scoglio“. La coproduzione Fiabesque/AXE Ballet è stata inserita in una serata lunga e ricca, nel rinnovato teatro della cittadina toscana, che ha registrato il tutto esaurito.
Voce narrante di Marino Filippo Arrigoni, regia di Antonella Tronci, Cristiano Bechelli è il gabbiano, Francesca Petri la gattina; proiezioni di Elena Degl’Innocenti e mixing audio di Marco Voglini. Oltre allo spettacolo tratto dalla fiaba di Max Pinucci, in programma una serie di interpretazioni degli allievi dell’AXE Ballet, tra cui una bella coreografia dedicata alla Carmen di Bizet. Prossimi appuntamenti saranno definiti a breve.

Saturday 13th march, in the Teatro Moderno of Agliana (Pistoia) the “The Big Cliff” was presented for the third time, with the voice of Marino Filippo Arrigoni, the direction of Antonella Tronci, AXE Ballet, projections by Elena Degl’Innocenti, audio mixing by Marco Voglini. From a tale of Max Pinucci.

Un video di tre minuti è stato ricavato dal materiale girato durante la presentazione dello spettacolo “Il Grande Scoglio”, una coproduzione Fiabesque-AXE Ballet, presentato in anteprima a Peccioli durante l’edizione ‘09 del festival. Le riprese, girate da Anomie, sono state montate da MBVision. Il filmato, che servirà a racoontare per immagini l’evento, è stato uploadato su YouTube.

A 3′ movie of the show “The Big Cliff” has been realized by MBVision and Anomie. The promo has been uploaded on YouTube.

Da AXE Ballet ancora una proposta: Antonella Tronci, coreografa e direttrice della scuola pistoiese, ha proposto il progetto di un balletto dedicato a Mkinda. La fiaba di Max Pinucci, ambientata in Tanzania, ha per protagonista un leopardo ribelle, Mkinda, e una tenera e sognante giraffa, Zijma, assieme ad animali quali permalosi serpenti, aquile impiccione, timidi fenicotteri e crudeli umani. Attraverso l’uso di videoproiezioni, la fiaba si arricchirà di costumi e scenografie luminose, nate dal progetto Animation Lights e sperimentato a Peccioli con lo spettacolo “Il Grande Scoglio”. Una produzione Fiabesque+AXE Ballet, vedrà le scene il 22 giugno al teatro Manzoni di Pistoia. Qui alcune immagini delle prove su Facebook.

Antonella Tronci, director of AXE Ballet of Pistoia, choosed the fairy tale of Max Pinucci, Mkinda, as the subject for a new show. Working with the video technologies  of the Animation Lights project, the Fiabesque/AXE Ballet production will be presented the 22th june, Manzoni Theatre, Pistoia.

24 marzo 2010

Sabato 20 febbraio 2010 presso l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, partner storico di Fiabesque, si è svolta la giornata Il Meyer per Amico con la partecipazione di ospiti d’eccezione.
Fiabesque è stato presente all’evento con lo spettacolo “Il Grande Scoglio”, una coproduzione Fiabesque-AXE Ballet, sotto la direzione di Antonella Tronci con Max Pinucci, presentato in anteprima a Peccioli durante l’edizione ‘09 del festival.
La performance di danza, luci e musica ha avuto luogo nello scenario suggestivo della Hall Serra.
Durante la giornata, la Compagnia Entropica, un gruppo di giovani attori, ha fatto da guida itinerante ai luoghi di spettacolo e intrattenimento dell’ospedale, presentando “I Vestiti dell’Imperatore”, prodotto da Fiabesque con la direzione artistica di Cesare Galli.

Saturday 20th february, during the event “Meyer per amico” at the Meyer Children Hospital of Florence, Fiabesque presented, with AXE Ballet, the show “il Grande Scoglio” and the play “I vestiti dell’imperatore”, by Entropica.

La sesta edizione di Fiabesque si è conclusa mercoledì 6 gennaio con un grande successo di pubblico nonostante le pioggia che comunque è scesa su Peccioli anche per il pomeriggio della Befana. L’organizzazione ha dovuto restare con il fiato sospeso fino all’ultimo per valutare se far svolgere gli eventi all’aperto come originariamente previsto, oppure al chiuso. Fiabesque non è solo un’iniziativa limitata alle giornate dell’evento, ma è diventata piano piano un mondo immaginario all’interno del quale inventare storie e reinventare la proprio storia. Un universo non solo destinato ai bambini, ma anche a tutti quei grandi che sanno tornare con semplicità ogni tanto bambini. Un evento culturale che si fa anche iniziativa pedagogica per consentire ad ognuno di riappropriarsi di un linguaggio, quello dell’immaginazione, troppo spesso lasciato in secondo piano o dato per scontato. Un bilancio e alcune prospettive nelle parole di Max Pinucci, Direttore Artistico dell’evento. Un bilancio di questa sesta edizione.

Fiabesque 6th edition have concluded with the last show day, the 6th january 2010. A great success of audience, in spite of the bad weather, a charming and original cultural event dedicated to children and to all dreamers of all ages, in the small town of Peccioli, Tuscany, during winter holidays.

Leggi il seguito di questo post »