Archivio degli articoli con tag: Marino Filippo Arrigoni

11265279_926123344120176_1408230062440852899_n
Un altro impegno di MBVision e Animation Lights Project in collaborazione con la scuola Axe Ballet di Pistoia e con Hun in the Sun. Con la regia e le scenografie luminose di Max Pinucci e Elena Degl’Innocenti, le coreografie di Antonella Tronci e la voce di Filippo Marino Arrigoni, Axe Ballet ha portato sul palco del Teatro Verdi di Montecatini Terme “Aerosta”, uno spettacolo per danza e videoproiezioni dedicato alla avventura e alla tragedia del dirigibile Italia che, condotto da Umberto Nobile, precipitò al Polo Nord nel 1928.

Another performance by MBVision and Animation Lights Project in collaboration with the Axe Ballet dance school of Pistoia. Thanks to the direction and light design by Max Pinucci and Elena Degl’Innocenti and the choreography by Antonella Tronci, Axe Ballet brought on stage at Teatro Verdi in Montecatini Terme “Aerosta”, performance for dance and video projections dedicated to adventure and the tragedy of the airship Italia, which, led by Umberto Nobile, crashed at the North Pole in 1928.

aerostagallery

IMG_8875“Buonasera. Vi presento Giacomo”. Marino Filippo Arrigoni inizia così la narrazione, accompagnato dal piano di Alessandro Lanini e dal sax di Andrea Lucchesi, che mixano arie pucciniane, autori classici, spunti jazz. 950 persone riempiono l’auditorium de “Il Ciocco“, Barga, Lucca il pomeriggio del 1 gennaio. Per fondale un filmato di 24 metri per 6, che Elena Degl’Innocenti e Marco Ferracci comandano dalla regia, mutando scenografie e ambientazioni. Le luci di Cristina Fresia sostengono l’entrata in scena del soprano Lucia Coli, del tenore Tiziano Barontini e delle danzatrici Irene Paci, Lavinia Merola e Francesca Petri, dirette da Antonella Tronci di Axe Ballet. Manrico Ferrucci è produttore esecutivo, Max Pinucci, autore e regista. Con le note del “Nessun dorma” si conclude lo spettacolo, lungo oltre un’ora. Una racconto fatto di momenti, suoni, immagini, dedicato al Puccini. Un mélange di musica, teatro, danza, video, per raccontare un personaggio dalle molte sfaccettature. Gli artisti vengono richiamati tre volte, concedendo un bis che si conclude con una standing ovation. Una produzione di Animation Lights Project. In collaborazione con Accademia Musicale Toscana, Axe Ballet, MBVision, Progetto Idra. Una gallery dell’evento QUI. Alcune recensioni: Luccanews, BargaNews, Luccaindiretta,

“Good evening. Let me introduce you Giacomo” is a story made of moments, sounds, images, dedicated to the composer Giacomo Puccini. A mix of music, theater, dance, video, to tell a multi-faceted character. 950 people flocked the auditorium of “Il Ciocco”, Barga, Lucca, January 1st, with a final standing ovation.
Cast: Filippo Marino Arrigoni (narrator), Alessandro Lanini (piano), Andrea Lucchesi (sax), Lucia Coli (soprano), Tiziano Barontini (tenor), Antonella Tronci (choreographer), Irene Paci, Lavinia Merola and Francesca Petri (dancers) Cristina Fresia (lighting design), Elena Degl’Innocenti and Marco Ferracci (video scenographies), Manrico Ferrucci (executive producer), Max Pinucci (author and director). A production of Animation Lights Project. In collaboration with Accademia Musicale Toscana, Axe Ballet, MBVision, Progetto Idra. A gallery of the event here. Some reviews: Luccanews, BargaNews, Luccaindiretta,

buttare

Ancora un momento di collaborazione per Max Pinucci e  Animation Lights Project. Sabato 3 e domenica 4 marzo, al Teatro Moderno di Agliana (PT) sono state presentate coreografie e videoscenografie nate dal sodalizio con Antonella Tronci di Axe Ballet. Tango d’Inverno, presentato nel giugno scorso al teatro Manzoni di Pistoia, Aerosta, portato al Museo Piaggio di Pontedera e la Montagna Incantata, in anteprima il 6 gennaio scorso a Fiabesque e un esperimento di coreografie ed immagini dedicato all’artista e fumettista Andrea Pazienza, narrato dall’attore Marino Filippo Arrigoni. Il team ha lavorato al meglio, in un teatro tutto esaurito per le due giornate.

Another collaboration for Max Pinucci and his Animation Lights Project. On 3rd and 4th march, at the Teatro Moderno in Agliana (PT) have been presented new choreographies, with Antonella Tronci and Axe Ballet: Tango d’Inverno, Aerosta, the Magic Mountain and an experiment of choreography and images dedicated to the artist and cartoonist Andrea Pazienza, narrated by Filippo Marino Arrigoni.

Animation Lights Project ha presentato, nel corso dello spettacolo Quattro/Quartet (teatro Manzoni di Pistoia, 14 giugno) il nuovo lavoro Tango d’Inverno. Realizzato in collaborazione e coproduzione con Axe Ballet, è basato su un racconto di Max Pinucci. L’impianto scenografico prevede l’uso di videoproiezioni con soluzioni tecniche peculiari che, integrate con le coreografie di Antonella Tronci, hanno dato vita ad un momento di danza e teatro interessante e molto apprezzato. Con la partecipazione di Marino Filippo Arrigoni, e la regia di Max Pinucci e Elena Degl’Innocenti. La gallery della serata e i poster.

Animation Lights Project has presented in the Manzoni theatre of Pistoia, a new work: Tango d’Inverno. Based on a novel of Max Pinucci, the show is characterized by state-of-the-art technical solutions for the set design, like a double-sided video projection interacting with the choreographies of Antonella Tronci of Axe Ballet. With Marino Filippo Arrigoni, directed by Max Pinucci and Elena Degl’Innocenti. The gallery of the event and the posters.


Animation Light Project, oltre a Lùminafiaba, all’interno dell’evento Fiabesque  ha curato le scenografie luminose per lo spettacolo di danza Mkinda del 6 gennaio, ispirato all’omonima fiaba. In collaborazione con la scuola di danza AXE Ballet diretta da Antonella Tronci, il progetto coreografico e le scenografie digitali concorrono nella realizzazione di una magica atmosfera, di richiamo ad una lontana Africa. Dopo la performance di Mkinda a Fiabesque, una data (13 febbraio) al Teatro Moderno di Agliana (PT). E, per concludere il ciclo di rappresentazioni, la replica presso l’Ospedale Pediatrico Meyer in occasione dell’evento “Il Meyer per amico” (19 febbraio)

Animation Lights Project, inside Fiabesque, designed the light and video scenography for a dance and theatrical performance, Mkinda, inspired by a fairy tale and dedicated to African animals. Performed by Axe Ballet (choreographies by Antonella Tronci) Mkinda has presented also in the Teatro Moderno of Agliana, Pistoia (13th February), and in the pediatric hospital Meyer of Florence (19th February).

Mercoledì 23 giugno, al teatro Manzoni di Pistoia, all’interno delle celebrazioni per i venti anni di carriera della scuola Axe Ballet di Antonella Tronci, si è tenuta la prima assoluta di Mkinda. Il balletto, tratto dall’omonima fiaba di Max Pinucci, è stata interpretata dai danzatori della scuola pistoiese. Il leopardo Mkinda è stato interpretato dal bravissimo Luigi Sardone, mentre Angela Giraldi era la giraffa Zjima. Coreografie, musiche e luci di Antonella Tronci e Valentina Innocenti, videoscenografie di Elena Degl’Innocenti e Max Pinucci. Voce narrante di Marino Filippo Arrigoni. Una produzione Axe Ballet e Fiabesque. Lo spettacolo verrà portato nella VIIª edizione di del festival delle Fiabe di Peccioli.

Wednesday 25th june, at the Manzoni theatre of Pistoia, during the celebration of the twenty years of careers of Antonella Tronci‘s Axe Ballet, have been presented, for the first time, Mkinda. The ballet, a reduction of Max Pinucci’s fairytale “Mkinda”, has been interpreted from the students of the school. Mkinda, a young leopard, has been interpreted by Luigi Sardone, and Angela Giraldi was the giraffe Zjima. Choreography, music and lights by Antonella Tronci and Valentina Innocenti, videoscenographies of Elena Degl’Innocenti and Max Pinucci. Voice of Marino Filippo Arrigoni. A production Axe Ballet and Fiabesque. The ballet will be represented during the VIIth edition of Fiabesque, in Peccioli (Pisa).

Da AXE Ballet ancora una proposta: Antonella Tronci, coreografa e direttrice della scuola pistoiese, ha proposto il progetto di un balletto dedicato a Mkinda. La fiaba di Max Pinucci, ambientata in Tanzania, ha per protagonista un leopardo ribelle, Mkinda, e una tenera e sognante giraffa, Zijma, assieme ad animali quali permalosi serpenti, aquile impiccione, timidi fenicotteri e crudeli umani. Attraverso l’uso di videoproiezioni, la fiaba si arricchirà di costumi e scenografie luminose, nate dal progetto Animation Lights e sperimentato a Peccioli con lo spettacolo “Il Grande Scoglio”. Una produzione Fiabesque+AXE Ballet, vedrà le scene il 22 giugno al teatro Manzoni di Pistoia. Qui alcune immagini delle prove su Facebook.

Antonella Tronci, director of AXE Ballet of Pistoia, choosed the fairy tale of Max Pinucci, Mkinda, as the subject for a new show. Working with the video technologies  of the Animation Lights project, the Fiabesque/AXE Ballet production will be presented the 22th june, Manzoni Theatre, Pistoia.

24 marzo 2010

Sabato 20 febbraio 2010 presso l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, partner storico di Fiabesque, si è svolta la giornata Il Meyer per Amico con la partecipazione di ospiti d’eccezione.
Fiabesque è stato presente all’evento con lo spettacolo “Il Grande Scoglio”, una coproduzione Fiabesque-AXE Ballet, sotto la direzione di Antonella Tronci con Max Pinucci, presentato in anteprima a Peccioli durante l’edizione ‘09 del festival.
La performance di danza, luci e musica ha avuto luogo nello scenario suggestivo della Hall Serra.
Durante la giornata, la Compagnia Entropica, un gruppo di giovani attori, ha fatto da guida itinerante ai luoghi di spettacolo e intrattenimento dell’ospedale, presentando “I Vestiti dell’Imperatore”, prodotto da Fiabesque con la direzione artistica di Cesare Galli.

Saturday 20th february, during the event “Meyer per amico” at the Meyer Children Hospital of Florence, Fiabesque presented, with AXE Ballet, the show “il Grande Scoglio” and the play “I vestiti dell’imperatore”, by Entropica.